II Divisione: Il Cappellaio trionfa a Ostellato e poi cede in casa

MAZZANTI VOLLEY OSTELLATO – IL CAPPELLAIO MATTO
(23-25, 15-25, 25-23, 25-22, 11-15)
 
Una trasferta insidiosa per la seconda divisione della Ferrariola targata Il Cappellaio Matto, che ha fatto visita sabato 20 alla truppa di Ostellato: una formazione giovane e in netta crescita. 
La partita è stata un continuo batti e ribatti di emozioni, che ha dato vita ad una sfida di spessore, tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto.
Il primo set nonostante l’avvio a rilento è andato alla Ferrariola, così come il secondo, con un divario ancora più ampio del primo. Nel terzo e nel quarto parziale Ostellato ha portato in campo tutta la propria volontà di salvare il match, conquistandosi i due set, lasciando la Ferrariola ad un soffio dalla vittoria (parziali persi a a 23 e 22). Tie break senza esclusione di colpi che ha portato Il Cappellaio Matto ad espugnare il rettangolo della Mazzanti Volley e pronte poi ad affrontare l’impegnativa sfida di inizio settimana contro il Cus. 
 
 
IL CAPPELLAIO MATTO – CUS FERRARA
(14-25, 20-25, 12-25)
 
Incontro senza storia per la truppa ospite del Cus, che ha piegato agevolmente 3-0 la formazione del Cappellaio Matto. Ottima squadra quella ospite, attrezzata in tutti i reparti e pronta a ben altri tornei da disputare, buon approccio alla gara comunque per le ragazze del Cappellaio, che hanno affrontato un match non semplice con il piglio giusto, tanto da cominciare subito arrembanti la gara, con una serie di servizi vincenti che sembrano mettere in difficoltà la ricezione avversaria. 
 
Il CUS per tutta risposta  si ricompatta immediatamente e rimette il risultato in parità. Set giocato alla pari fino a metà del punteggio, poi le ospiti grazie anche alla loro maggiore esperienza e tecnica individuale, allungano aggiudicandosi il set 25 a 14.
Bravo qui il Cappellaio a non alzare subito bandiera bianca e anzi, a dare fuoco alle polveri: nel secondo set si gioca alla pari tentando di allungare e portarsi in vantaggio, ma sul finire del parziale il CUS allunga prepotentemente vincendo 25 a 20.
Terzo set in cui il Cappellaio non molla, ma la musica non cambia; il CUS prende il largo, coach Scanavacca tenta qualche cambio in formazione per dare nuova linfa alla squadra, ma tutto ciò non basta e il tutto si conclude a favore delle ospiti (25 a 12).
 
 
Sconfitta che viene accolta in casa Ferrariola con massima serenità, sia per il valore dell’avversario, sia per l’ottimo atteggiamento della formazione di casa. Hanno giocato infatti tutte le convocate e la panchina ha dato il proprio apporto al meglio, mostrando un grande  impegno e un grande attaccamento alla maglia di questa società.
 
Prossimo incontro sempre casalingo lunedì 29 gennaio 2018 ore 20.30
IL CAPPELLAIO MATTO – ASD FISCAGLIA 

Lascia un Commento

Your email address will not be published.


*


Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Esprimendo il consenso accetti l'utilizzo dei cookie in conformità alla nostra politica sui cookie.